Ma tu sai detergere il tuo viso?

MA TU SAI DETERGERE IL TUO VISO?

Non ci crederai, ma una giusta detersione del viso, col prodotto giusto e nel modo corretto, pesa per un buon 70% sulla riuscita della tua skincare. Problemi di impurità, punti neri, brufoli? Comincia a rivedere la tua routine di detersione  È importante purificare la pelle senza aggredirla.

La pelle del viso si divide in:

-normale: né lucida né secca, senza problemi di arrossamenti o pori dilatati;

-grassa: lucida specialmente su fronte, naso e mento, soggetta a brufoli occasionali e punti neri, impurità, pori dilatati;

-secca: la pelle tira, è difficile da idratare a lungo, tende ad arrossarsi e a screpolarsi, è soggetta a piccole linee e rughette;

-sensibile: soggetta a couperose e arrossamenti, problemi di capillari e reazioni allergiche;

-mista: presenta un mix dei vari tipi, a seconda delle zone (ad es. secca sulle guancie, grassa nella zona a T)

 

Per ogni tipo di pelle c’è una routine da seguire, con prodotti adatti, per mantenerla perfetta e bella a lungo.

Ricorda anche che la pelle di giorno va protetta, mentre di notte va riparata.

 

Eccoti alcune semplici regole per una pulizia del viso perfetta e delicata

Step 1

Usa un detergente o un latte cremoso (prodotto non schiumogeno) con un dischetto di cotone, per rimuovere il trucco in maniera delicata, senza sfregare eccessivamente. Questo step è utile soprattutto la sera, per liberare la pelle da smog, makeup e residui ambientali.

 Step 2

Lava il viso con un detergente specifico per il tuo tipo di pelle ed acqua tiepida e asciugalo con una salvietta pulita.  Per lavarti con cura puoi utilizzare gli appositi apparecchi estetici dotati di spazzola rotante oppure una semplice spugnetta da viso tonda, che ti aiuterà a stendere il detergente in tutti gli angoli del viso e a rimuoverlo più facilmente. Se hai la pelle grassa preferisci una mousse o un gel con granuli, più purificante.

 Step 3

Applica il tonico con un nuovo dischetto di cotone, che ti aiuterà ad aprire i pori e pulire a fondo la pelle. La sua funzione è di ripristinare la corretta acidità della pelle, dopo averne abbassato il pH con la detersione. Il tonico va picchiettato sul viso, non sfregato, per farlo penetrare bene.

Step 4

Stendi i trattamenti specifici. È il momento del siero antirughe, della crema effetto lifting, del trattamento anti acne e di tutti i prodotti che devono agire direttamente a contatto con la pelle, per cui devono essere applicati sotto la crema normale. Puoi anche semplicemente usare un trattamento vitaminico o illuminante, se stai per uscire di casa, così la pelle sarà luminosa fino a sera. Per la sera applica un siero notturno nutriente: restituirà alla pelle tutto ciò di cui ha bisogno, mantenendola elastica. Se hai problemi di macchie scure scegli un trattamento schiarente, ma ricordati di applicarlo solamente la sera e di non esporti al sole quando lo usi.

Step 5

Stendi la crema da giorno o da notte, secondo le esigenze della tua pelle. Per la pelle secca usa creme apposite molto idratanti, mentre per la pelle grassa usa formule opacizzanti che aiutano a tenere sotto controllo l’eccessiva produzione di sebo. Con l’invecchiamento la pelle ha esigenze diverse: scegli sempre una crema adatta all’età della tua pelle, non alla tua età anagrafica! Ci sono donne di 50 anni con una pelle poco segnata, altre con danni molto evidenti e rughe profonde. Usa ciò di cui hai davvero bisogno per vedere la differenza. Per potenziare gli effetti della crema applica la giusta quantità di prodotto (finchè viene assorbita bene dalla pelle) e stendila con un leggero massaggio verso l’esterno e verso l’alto. Se  stai per uscire di casa applica una crema da giorno con filtro solare, oppure se la tua crema non lo contiene acquistane uno da applicare subito dopo l’idratante. È fondamentale tutto l’anno per proteggerci dagli UV.

Step 6

Applica il trattamento per il contorno occhi. Inizia da giovane a prevenire le rughette degli occhi usando sempre questo trattamento, aiuta molto a prevenire i danni cutanei di questa zona così sensibile. La crema per il contorno occhi va stesa a “L” attorno all’occhio, precisamente sull’angolo esterno e lungo le occhiaie, meglio non sulla palpebra mobile per evitare che coli all’interno dell’occhio causando fastidi.

 

Se ti è piaciuto questo articolo iscriviti alla newsletter e riceverai i 3 video in cui

ti svelerò i segreti per avere una pelle del viso perfetta.

Ester,

la tua Consulente di Bellezza

Tel. 091/942390

 

132 Visite
Questo elemento è stato inserito in Viso. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *