Contrasta il sovrappeso di origine ormonale

CONTRASTA IL SOVRAPPESO DI ORIGINE ORMONALE


Tra i 45 e i 50 anni, ogni donna deve fare i conti con un cambiamento profondo del proprio corpo, che segna

la fine del periodo fertile: sono gli anni della menopausa, un momento di transizione che può avvenire in completa

naturalezza e senza scatenare disturbi fisici e psichici, oppure può dare origine a diversi problemi, come vampate

di calore, palpitazioni, insonnia… e soprattutto sovrappeso. I cambiamenti del sistema endocrino e il calo degli ormoni

si ripercuotono sull’attività della tiroide, che rallenta, mentre aumenta la sensazione di fame. Anche la “combustione”

dei grassi è meno veloce, predisponendo al sovrappeso. Ingrassare, però, non è affatto inevitabile: con la dieta, gli

integratori e l’attività fisica giusta è possibile per restare magre e piene di energia anche in questa fase della vita. In

particolare, dalla premenopausa in poi, quando si esegue una dieta è necessario tenere conto di una serie di fattori

che potrebbero peggiorare la salute: – osteoporosi: durante la menopausa si rischia di perdere massa ossea rapidamente,

aumentando così il rischio di osteoporosi per gli anni avvenire; – livelli di colesterolo: l’abbassamento degli estrogeni può

far aumentare i livelli del colesterolo LDL, favorendo il rischio di malattie cardiovascolari. Come già detto, le più esposte

sono le donne che, a questa età, hanno adipe in eccesso nell’area addominale. In menopausa cerca i cibi dell’equilibrio
In questo periodo è necessario fare il pieno di grassi “buoni” (contenuti per esempio nel pesce azzurro e nell’olio extravergine

d’oliva) e di fitoestrogeni (li trovi in soia, legumi in genere, salvia, cereali integrali ecc..) utilissimi anche per combattere

l’invecchiamento, per prevenire le malattie cardiovascolari (favorendo la riduzione della pressione arteriosa, dei grassi,

del colesterolo e dei trigliceridi). Inoltre, è importante proteggere le ossa e lo scheletro (con un adeguato apporto di calcio

e vitamine). Essenziale è anche la presenza di cibi antinfiammatori, come ortaggi, frutta, funghi. Ottima per esempio la curcuma,

che si può usare facilmente per condire tante pietanze.

Salmone – Ottimo alimento a ogni età, il salmone è benefico dopo i 40 anni, perché povero di sodio, ricco di proteine, grassi

Omega-3, vitamine e sali minerali che combattono l’invecchiamento cellulare .

Frutti di bosco – Light, gustosissimi e ricchi di benefici, i frutti di bosco saziano, appagano il palato e ti danno il pieno di sostanze

benefiche, in particolare vitamina C, potassio ed elementi antiossidanti. Sono davvero il top per restare linea in questa fase.

Semi di zucca e semi di lino – Solo un grammo di semi di zucca equivale a 156 mg di magnesio,
minerale molto importante durante il climaterio e la menopausa, perché rafforza il tessuto osseo, contribuisce la regolazione dei

livelli di glucosio nel sangue, normalizza la pressione sanguigna e aiuta a contrastare l’ansia e la depressione che talvolta affiorano

in questo periodo della vita.

 

Se questo articolo ti è stato utile iscriviti alla mia newsletter e riceverai i 3 video in cui ti svelo i segreti per rimetterti in forma
e mantenerti in salute

Ester,
la tua Consulente di Bellezza

35 Visite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *